ELDEN RING QUEST SECONDARIE

Aggiornamento: 25 set

Prologo:

Questa guida è stata una prova ed ho iniziato a scriverla mentre giocavo al gioco, purtroppo non troverete tutti i personaggi perchè ahime ne ho saltati tanti e per molti ho comunque dovuto seguire altre guide, per onor di cronaca perlopiù in inglese, quelli che ho fatto e che mancano verranno aggiunti piano piano probabilmente.


GOWRY:


Gowry serve perlopiù per iniziare la missione secondaria legata a Millicent.

E' un personaggio che vive in una capanna nelle Terre di Caelid, appena prima dell'ingresso a Sellia, la Città della Stregoneria, la vedrete perchè sara sorvegliata da un "cagnolino", Gowry vi chiederà di trovare una ragazza malata che si chiama Millicent, che si trova in cima alla città. Purtroppo la città è sigillata da un incantesimo ma è abbastanza semplice da sciogliere( guardate le torri).

Una volta raggiunta Millicent, la quest di Gowry proseguirà.

Una volta completati i primi step di Millicent, Gowry diventerà un venditore di incantesimi.


MILLICENT:


Millicent è una giovane donna contagiata dalla Marcescenza Scarlatta che risiede nella Chiesa della Pestilenza, sopra alla collina sulla città di Sellia. Per proseguire dovrete aver parlato con Gowry.

Tornando da Gowry, questi vi dirà che è possibile salvare la ragazza recuperando un Ago Dorato che si trova nelle profondità della Palude di Aeonia.

In mezzo alla Palude di Aeonia ( è abbastanza visibile esplorando) c'è un'enorme escrescenza di Marcescenza, circondata da cavalieri marcescenti, all'interno della quale siede un boss abbastanza tostarello.

Sconfiggendo il boss otterrete come premio l'Ago Dorato.

Tornate da Gowry, dategli l'ago e riposate a un Luogo di Grazia, questi vi chiederà di portare l'Ago da Millicentpoichè unico mezzo di salvezza per lei. Datele l'Ago nella Chiesa della Pestilenza e riposate. Parlate di nuovo con la ragazza, che avrà ripreso le forze , alla prossima grazia sarà sparita.

Tornate da Gowry per procedere, ci sarà lei ad aspettarvi e dopo un dialogo partirà ( come sempre dopo il vostro riposino).

Millicent si sposterà a questo punto vicino al Luogo di Grazia "Colle prospiciente l'Albero Madre" all'Altopiano di Altus, guardando verso le mura della capitale si trova sulla collina a sinistra, luogo in cui rimarrà, vi dirà infatti che con una protesi potrebbe darvi una mano in battaglia, e vi rivelerà che sta ripercorrendo le orme della leggendaria Malenia. Dovete consegnarle la "Protesi della Valchiria". Questo oggetto chiave si trova all'interno di Castellombroso, dungeon situato nella regione di Altus a nord che si può raggiungere dalla vallata, dentro un forziere protetto da un Cavaliere Marcescente ( prima del boss quindi fate attenzione).

Dopo averle dato la Protesi della Valchiria, incontrerete di nuovo Millicent a Dominula, Villaggio dei Mulini, sempre a nord di Altus. Apparirà dopo che avrete sconfitto lo schifoso boss dell'area,riposate quindi, e vi dirà che finalmente si sente pronta a combattere.

La ritroverete nelle Rovine della Valle Innevata nella Terra dei Giganti, dove ci sarà un dialogo inutile proprio accanto al Luogo di Grazia: Millicent vi indirizzerà verso Castel Sol, dove se andrete a nord troverete facilmente il pezzo di Ciondolo mancante per raggiungere la regione segreta del Sacro Albero di Miquella.

L'ultimo incontro è infatti a Elphael, città segreta ma non troppo, rimane però una area totalmente opzionale quindi attenzione. Millicent rimarrà nella "Sala della Preghiera" finché non andrete nel fiume di marcescenza scarlatta ( c'è un mostro o drago tumorato che non è obbligatorio sconfiggere per proseguire nella quest, ma se trovate quello troverete anche la quest) troverete un segno di evocazione in mezzo a quei fiori e attenzione perchè è abbastanza difficile da individuare, ora dovrete scegliere se difenderla o ucciderla, beh è simpatica quindi difendetela dai. il segno vi trasporterà nel mondo di Millicent, dove dovrete affrontare 4 invasori abbastanza forti. Vinto lo scontro, troverete Millicent accanto al luogo dove aveva lasciato il suo segno.

A questo punto otterrete un oggetto, L'Ago D'oro Consumato, che potrete utilizzare dopo aver battuto il difficilissimo boss (sulla grande Marcescenza Fiorita) per ottenere un altro oggetto molto importante (Ago di Miquella), e la quest di Millicent sarà conclusa.( L'oggetto che otterrete serve per togliervi la Fiamma Frenetica in caso...)


MANGIASTERCO:


Questo stronzo compare nella Tavola della Grazia dopo che avete raggiunto la capitale. Sarà rosso come gli invasori ma è giusto così, non vorrà parlarvi: per parlarcidovete raccogliere una "Maledizione del Semenzaio", la più facile si trova in una stanza poco dopo che siete entrati per la prima volta a Leyndell, Capitale Reale.

Una volta che avrete la Maledizione, potrete tornare dal Mangiasterco che vi dirà di raggiungere le sue spoglie mortali sul fondo della Capitale.

Vi darà quindi una chiave per aprire anzitempo i "Sotterranei dei Reietti", che si possono raggiungere da una scala dentro un pozzo dopo aver attraversato le fogne della Capitale sappiate che è un posto infame davvero quindi preparatevi.

Per raggiungerlo dovrete girare un po', diciamo che se vedete delle "Mani Giganti" siete nel posto giusto lo troverete rinchiuso in una cella dentro questa stanza.

Una volta liberato tronate alla Tavola della Grazie e parlandoci vi sfiderà a duello nel fossato di Leyndell. Per sfidarlo dovete scendere nel fossato proprio accanto al Baluardo della Capitale, sconfiggetelo e vi chiederà di portargli altre Maledizioni del Semenzaio nella cella dove lo avete liberato la prima volta.

Portando 5 Maledizioni al Mangiasterco, otterrete la Runa della Peste che serve per sbloccare uno dei finali.

Ahimè io ho saltato uno step ed ho deciso di ucciderlo, copierò qua sotto dove si trovano le altre maledizioni perchè personalmente ne trovai solo 3.


MIRIEL:


Miriel si trova nella Chiesa dei Voti, una cappella in Liurnia Lacustre. Qui custodisce il rituale dell'Assoluzione, attraverso il quale potete "assolvere" i vostri peccati e di conseguenza purificarvi dalle azioni malvagie che avete compiuto (come ad esempio attaccare gli NPC).

Man mano che completerete i dungeon principali vi sbloccherà dei dialoghi e dei ricordi oltre che vendere oggetti, l' ultimo è dedicato ad una certa statua da trovare.

Per raggiungere la statua di cui parla Miriel, dovete prendere l'ascensore che scende a partire da "Santuario dell'Abero Madre di Leyndell": troverete per terra un messaggio degli sviluppatori che dice "la regressione svela i segreti". Ora dovete usare la stregoneria Regressione (richiede "solamente " 37 intelletto) sulla statua di Radagon per svelare il segreto e completare la quest di Miriel.


RANNI:


Queste righe sulla quest di Ranni spoilera davvero tanto sappiatelo; Una delle quest più lunghe in assoluto, sembra quasi un DLC per come sia estesa e lunga.

se rimanete bloccati nella quest il fabbro Iji vi darà qualche aiuto di tanto in tanto.

Incontrate Ranni nella sua Guglia a Tre Sorelle ( dopo aver sconfitto Loretta), che vi presenterà i suoi “compagni”: il fabbro Iji, lo stregone Seluvis e il guerriero lupo Blaidd. Parlate con tutti e poi tornate a parlare con Ranni per poter lasciare l'area.

Ranni vi chiederà di andare insieme a Blaidd a esplorare un pozzo che si trova a Tetrobosco, la foresta di Sepolcride Orientale. Il pozzo in questione è il Pozzo sul Fiume Siofra (che probabilmente avete già visitato), all'interno del quale si nasconde una gigantesca area opzionale in cui è troppo facile perdersi.

Blaidd, a Siofra, si trova accanto alla Corrente Spiritica che potete usare con il vostro cavallo per saltare in cima al ponte spezzato ed è ben nascosto, io ho girato un ora per trovarlo, sta sulla destra comunque.

Finito di esplorare la zona e parlato con i sopracitati NPC, tornate da Blaidd a Siofra scoprirete che il prossimo step richiede l'eliminazione del Generale Radhan, uno dei portatori delle Rune Maggiori, quindi Blaidd si dirigerà lì. In caso non aveste incontrato Blaidd a Siofra, non preoccupatevi: il guerriero lupo vi aspetterà a Castello Mantorosso, il luogo dove dovrete affrontare insieme Radhan.

Se avete saltato tutti questi step, non preoccupatevi: se vi siete uniti a Ranni e avete avviato la missione, incontrerete comunque Blaidd a Castello Mantorosso e potrete proseguire la missione a prescindere dagli step precedenti.

Una volta sconfitto Radhan, questi scaglierà una gigantesca meteora in un punto imprecisato della mappa. Parlando con Blaidd dopo lo scontro, questi vi dirà che dovreste indagare il luogo dello schianto insieme. Da li non potrete più parlare con Ranni.

Se sul luogo dello schianto non trovate l' uomo lupo, indagate dal fabbro.

Il cratere che state cercando si trova a sud di Sepolcride: è impossibile non vederlo perchè cambia proprio la mappa.

Per individuarlo facilmente vi basta andare al Luogo di Grazia della Riva del Lago di Agheel e guardare il cielo verso sud. Una volta sul posto, scendete dentro il cratere e troverete Nokron la Città Eterna.

Nokron è un grosso dungeon: dovrete affrontare subito un boss, la Lacrima Riflessa.

Proseguendo nei boschi, ci sono un paio di cose da tenere a mente. La prima opzione che avete è accendere tutti i fuochi e affrontare uno Spirito Ancestrale ( fatelo non è male). Da qui, però, si possono raggiungere due zone ancora.

Se entrando nel bosco tenete la destra e raggiungete la zona della mappa dove fluttuano delle Meduse Spiritiche, potrete lasciarvi cadere e raggiungere l'Acquedotto di Nokron. Questa area vi porterà a un boss e a un'altra location nascosta, l'Abisso di Radici; zona legata alla quest di Fia e non di Ranni occhio.

Per proseguire nella quest di Ranni, dovete lasciarvi cadere sulla sinistra e raggiungere la parte inferiore della città, ovvero il Terreno Consacrato alla Notte. Seguite il percorso fino al livello più basso e, dal mausoleo che troverete in fondo, raccogliete l'oggetto chiave nel forziere: la Lama Flagello delle Dita, i n posto fighissimo e letale, volendo li si può farmare un bel po'.

A questo punto dovrete tornare da Ranni, che vi darà accesso alla Sala studio Cariana nella sua vera forma.

In cima alla Sala Studio Cariana troverete il Marchio del Millepiedi che è di nuovo legato a Fia.

Giunti a questo punto dovete raggiungere la Torre di Renna, una struttura che sta accanto alla Guglia di Ranni, la cui porta sarà aperta. Prendete il passaggio per raggiungere il Fiume Ansel. Appena arrivati nella nuova area, troverete un oggetto chiave: la Bambola di Ranni. D'ora in poi fermatevi a tutte le grazie e guardate se è possibile effettuare dei dialoghi extra.

Appena arrivate a Nokstella insistete nella grazia a parlare con sta stupida bambola che mi ha fatto uscire di testa.

A questo punto dovrete affrontare una Lama Nera che ha assunto le sembianze di Blaidd: abbattetelo e Ranni vi premierà con una chiave che apre il forziere sigillato che si trova accanto a Rennala, nella Grande Biblioteca di Raya Lucaria. All'interno troverete l'Anello della Luna Nera, obbligatorio per continuare.

Giunti nel lago Putrescente, andando avanti da dove avete sconfitto il falso Blaidd, dovrete attraversare tutto il Lago e raggiungere le rovine che si trovano dall'altro lato. Una volta arrivati nel Grande Chiostro, troverete un fiume di Marcescenza Scarlatta che poco più avanti diventa una cascata. Lasciate perdere tutti i nemici e come dicono i QDSS "fatela Stealth": Entrate nel sarcofago e lasciatevi cadere.

Al piano di sotto troverete ad accogliervi un boss che è un dito la dietro, Astel, usate lo spirito dell' arciera senza gambe per aiutarvi, Se avete con voi l'Anello della Luna Nera, potrete superare la porta sigillata in fondo all'arena di Astel e prendere l'ascensore che conduce all'Altare del Chiaro di Luna, la zona segreta di Liurnia Lacustre in cui probabilmente vi siete chiesti per ore come si fa a raggiungere.

In conclusione nella quest di Ranni, dovete raggiungere la Cattedrale di Manus Celes, che sta dritto di fronte a voi sorvegliata dal Drago di Scintipietra Adula. Lasciatevi cadere nel buco al centro della cattedrale, seguite il sentiero e troverete finalmente la vera Ranni dove partirà una cut-scene e potrete così Completare la sua quest.

Quando avrete sconfitto il boss finale potrete usare il segno di evocazione di Ranni per convocarla e avviare il finale segreto Era delle Stelle.


FIA:


La tizia con il vestito anti- gravità la cui quest è intrecciata a quella di Ranni ( pare si odino)

Fia si incontra per la prima volta alla Tavola della Grazia, in una stanza da sola, dovrete abbracciarla e deridere la fisica delle sue vesti,otterrete la Benedizione del Baldacchino e riceverete anche un debuff. Questo debuff riduce leggermente i vostri punti vita massimi, ma è necessario.

Perché la missione di Fia abbia inizio, dovrete incontrare altri due NPC:

D, che potete incontrare al Luogo di Grazia "Villaggio di Idrocanto", nel cimitero, a Sepolcride Orientale e fare la sua breve missione. Oppure potete incontrarlo direttamente alla Tavola se avete saltato questo primo incontro.

Rogier, che si trova in una cappella nel Castello Grantempesta: potete raggiungere questa piccola chiesetta lasciandovi cadere dai tetti a partire dal luogo di grazia "Torre Baluardo". Una volta sconfitto Godrick, Rogier si trasferirà sulla terrazza della Tavola della Grazia.

Fatevi abbracciare spesso perchè non ricordo bene quando serve possedere il debuff.

A questo punto dovete recarvi alle Catacombe dei Neri Coltelli, all'estremo nord-est di Liurnia Lacustre.

Una volta dentro le Catcombe, dovete salire sulle mannaie giganti che si schiantano al suolo e usarle per raggiungere il secondo piano, dove c'è un arciere infame per dare l'idea. Abbattete il primo negromante, poi liberatevi dei due scheletri nella stanza successiva. In fondo alla stanza troverete un muro invisibile, colpendolo avvierete una boss fight contro un'Assassina dei Neri Coltelli,otterrete il Grafopugnale Nero.

A questo punto, dovete tornare alla Tavola e mostrare a Rogier, sulla terrazza, il Grafopugnale. Questi vi racconterà la storia del Marchio della Morte, e vi dirà che un'antica leggenda collega questa vicenda alla Strega Ranni.

Ranni si trova a Tre Sorelle, regione opzionale che si trova oltre il Maniero Cariano a nord della Liurnia Lacustre. Lei è legata alla missione di Ranni come dicevo ,raggiungete subito Ranni.

Andando da Ranni vi dirà che non ha intenzione di condividere i suoi segreti. Tornate da Rogier, e questi vi dirà di mettervi al servizio di Ranni per raccogliere informazioni. Ranni, a questo punto, vi accetterà nelle sue file. Per proseguire nella missione non vi resta che compiere tutta la missione di Ranni finché non recupererete le tracce del Marchio del Millepiedi.

Quando avrete raggiunto l'Altopiano di Altus per la prima volta, potrete tornare da Fia che vi darà un pugnale dicendovi di cercare il suo proprietario. Il proprietario del pugnale è proprio D: consegnate il pugnale all'uomo e riposate sul luogo però; Quando vi sveglierete, la porta sigillata accanto al fabbro sarà aperta, D. sarà morto e sopra il suo corpo ci sarà Fia, che svelerà di essere la Compagna di Morte Phia, dicendo che si ritirerà al Trono del Principe della morte.Recuperate l'armatura di D.

A questo punto Fia si sposterà al Seggio del Principe della Morte, un'area che si trova in fondo all'abisso di Radici. Per raggiungere questa zona dovete partire dal bosco di Nokron, Città Eterna, un luogo che avrete visto cercando la quest di Ranni più sopra, Dal bosco, tenete la destra e lasciatevi cadere per raggiungere l'Acquedotto di Nokron.

Dovrete sconfiggere il doppio Gargoyle (parte da solo e poi si unisce il fratello), e poi dovrete entrare nel famoso Sarcofago vicino alla cascata per raggiungere la nuova area, l'Abisso di Radici.

In fondo all'Abisso di Radici troverete il Seggio del Principe della Morte, con esso ritroverete anche Fia. Se avete recuperato il Marchio del Millepiedi, potrete consegnarlo a Fia, " riposerà "accanto al suo sposo. Riposando al Luogo di Grazia e interagendo con Fia, potrete sfidare il Dracolich Fortissax, scontro terribile per quanto sia brutto e facile e che se sconfitto vi premierà con la Runa della Morte.

Se consegnerete l' armatura di D al suo fratello lui andrà così a caso, random a uccidere Fia anche se già morta perchè si quindi occhio.



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Elden Ring