top of page

High on Life


Info:

Sviluppatore: Squanch Games

Piattaforme: PC/ Xbox Series X|S/ Xbox One

Data di uscita: 13/12/2022

Genere: Sparatutto in prima persona.




Prologo:

High on Life venne presentato all' Xbox & Bethesda Showcase ed attirò subito la mia attenzione per quanto il trailer non fosse granché frizzante dal mio punto di vista, vidi invece della freschezza arrivare dai dialoghi che trasparivano chiaramente essere usciti dalla penna di Justin Roiland, il genio fuori di testa Co-creatore di Rick&Morty, di cui sono fan.

Per di più con la sua inclusione al lancio su Xbox/PC Gamepass decisi che lo avrei provato senza indugio.


IL DOOM GUY ERA SPOSATO?

Il titolo parte decisamente in quinta:

Una visuale in prima persona chiaramente ripresa dai primi DOOM mi porta a muovere i primi passi in un primordiale 3D, mentre si massacrano, quasi come nel titolo di ID software gli amanti clonati della propria moglie, il tutto fungendo da tutorial narrato tramite conversazioni tra il nostro Doom-scemo ed il suo avvocato divorzista.

Purtroppo vengo chiamato alla realtà del gioco, la grafica diventa più moderna ed osservo ( si, stavo videogiocando ed il mio avatar stava videogiocando, cose normali) la mia sorellastra strafatta che mi insulta per non aver salutato i nostri genitori partire, intento a giocare.

Tra un dialogo fuori di testa e l' altro esco di casa quando vengo interrotto da dei prepotenti e ridicoli alieni intenzionati a mettere a ferro e fuoco l' isolato con l' intento di rapire umani e... fumarseli...? OK.

Faccio l' incontro con Kenny, la pistola parlante interpretata da Roiland ( voce di Morty oltre che sceneggiattore ), vista nei trailer e comincio a difendere la mia proprietà dagli alieni invasori assieme alla mia pistolina spara muco alieno che parla di continuo a mi fa veramente distrarre nelle risate.

L' unico modo per salvarsi é sparire dalla Terra e cercare aiuto altrove, in quanto ad invadere la Terra é chiaramente il G3, una associazione mafiosa interplanetaria potentissima ;

Kenny è sboccato ma simpaticissimo, ed é grazie al suo aiuto che teletrasportiamo la nostra casa a Blim City, una città aliena e lontana dalla Terra, in un mix visivo tra Rick&Morty e Futurama.


HIGHONLIFE XBOX GAMEPASS PCGAMING
La pistola Blu è Kenny ed è il mio migliore amico, in Tv un film con Paul Walker invece.


THE BOUNTY HUNTER:

Il gioco si fa sempre più assurdo, ma la scrittura delle situazioni e dei dialoghi trovo sia sempre davvero impeccabile e divertente, per quanto volgare ben oltre la decenza.

Tra un insulto e l' altro Kenny mi da una mano nel cercare aiuto a Blim City e finisco con " adottare " un ributtante alieno ex cacciatore di taglie che decide di appollaiarsi sul mio divano in cambio di una tuta spaziale e di un macchinario teletrasportatore per spostarsi nel pianeta in cerca dei boss del G3, con obiettivo ucciderli tutti, indagando per arrivare alla vera mente dietro all' organizzazione, in modo da sconfiggerlo e liberare non solo la Terra dal gioco Mafioso ma anche l' intero spazio conosciuto.

Con la tuta spaziale addosso mi sento un cacciatore di taglie quasi del calibro di Samus Aran e come lei mi dirigo in velocità verso la prima missione: recuperare Tello, il Coltello.

Comincio la mia discesa nei bassifondi di Blim City e vengo assalito da alcuni membri del G3 che controllano la zona, sperimentando il gunplay:


HIGHONLIFE XBOX GAMEPASS PCGAMING
Il gioco appare molto colorato e simpatico, ma anche terribile.

Kenny parla tantissimo ed è sempre divertente anche se non riesco a star dietro a tutto quello che dice, specialmente durante le fasi di fuoco che per quanto abbastanza grezze, sembrano piuttosto soddisfacenti, sicuramente più sfaccettate di quanto mi aspettassi.

Recupero Tello, che oltre ad essere un coltello-raggio gancio/rampino è anche un pazzo criminale assetato di sangue e morte.

Recuperato Tello, vengo dotato di un modulo schivate e la mia dotazione da cacciatore di taglie interplanetario è completa, ora posso accedere alle vere taglie e alla vera formula di gioco.


DIVERTIMENTO E CRUDELTA' :


Il gioco poi si dipana davanti a me nella sua veridicità già dopo poche ore: ovvero una serie di missioni su mondi esplorabili abbastanza liberamente nello stile dell' open-map con boss di fine missione da cui staccare dei trofei una volta senza vita, che saranno da consegnare come taglia per procedere con la narrazione abbastanza lineare del titolo.

HIGHONLIFE XBOX GAMEPASS PCGAMING
I nemici e gli abitanti del posto sono parecchio sciatti e brutti.

Graficamente ed a livello di sonoro trovo che il titolo si mantenga sempre su buoni livelli.

Mentre la varietà di situazioni di dialogo e di narrazione è sempre spropositatamente variegata lo stesso non posso dire delle situazioni di mero gameplay che sono molto standardizzate e consistono perlopiù di shooting a zone un po' alla Halo, sebbene senza la stessa precisione di gunplay di quest' ultimo, anche se pad alla mano, sopratutto grazie alla schivata aerea mi sono trovato spesso a pensare ad un mix di combattimento tra Halo e Metroid Prime, chiaramente più semplice nonostante si trovino diversi tipi di armi da fuoco senzienti e divertenti, sia da usare in combattimento da scambiare al volo per creare nuove opportunità di fuoco che, sopratutto, nei dialoghi.

Sempre per il tema varietà scopro che si possono potenziare e modificare le varie armi tramite inserti organici e che invece tramite potenziamenti tecnologici si può potenziare la tuta spaziale.

Pian piano che gioco mi ritrovo sempre di più a pensare che quello che ho di fronte è un gioco che vanta un gameplay ed una narrazione molto semplice e basilare (nonostante nasconda anche un buon messaggio di sottofondo che esce a circa metà avventura), sia nella main quest che negli "extra" ; extra che a dirla tutta mi sono risultati davvero molto sotto-tono e ben poco stimolanti...

Piano piano comunque mi risulta sempre più entusiasmante giocare e per un motivo semplice: fa ridere.

Perchè sono giocatore da una vita e nelle grandi storie narrative, sia Giapponesi

HIGHONLIFE XBOX GAMEPASS PCGAMING
Si è una spara-aculei e no, non è un' arma Covenant.

che Occidentali mi sono trovato tantissime volte commosso o c'è ne sono state molte altre in cui mi sono sorpreso quasi a piangere, proprio di recente con il finale di Xenoblade Chronicles 3, ma difficilmente posso parlare di un gioco che nella sua stupidità, volgarità e assurdità mi ha fatto così tanto ridere e sorridere come High on Life, perchè nei media far piangere con un bel dramma è sempre facile, ma saper far ridere le persone, quello è davvero difficile, ma High on Life con me ci è riuscito, per 12 ore.


E a voi è piaciuto High on Life? Fatemelo sapere qui sotto nei commenti!

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page