Cuffie da gaming per giocare?

Aggiornamento: 2 apr

Un argomento trattato di continuo anche e sopratutto da chi non se ne intende è proprio quello riguardante i vari headset da gioco.

Basta aprire un qualsiasi motore di ricerca in un sito o negozio di elettronica per trovare migliaia e migliaia di cuffie da gaming; la parola gaming in se dovrebbe voler dire una cosa sola : buon microfono per la chat audio, ma nella realtà significa ben altro.

Nella maggiorparte dei casi la parola gaming significa: economico,colorato,non performante,sovraprezzato, bassi troppo presenti, materiali scadenti.

Si ,perché una cuffia da gioco spesso presenta sulla custodia una infinità di feature e licenze assolutamente non necessarie.

Quante volte troviamo cuffie con il logo “Dolby Atmos “ o “DTS:X”, eppure quei loghi non significano oggettivamente niente al di fuori di un rincaro di prezzo:

sia DTS che Dolby utilizzano delle codifiche software valide su qualsiasi cuffia stereo, non ci deve essere nessuna compatibilità , se la cuffia è stereo allora funzionerà in Atmos e in DTS.

Anche le cuffie brandizzate avranno un aumento di prezzo ingiustificato, ad esempio delle cuffie Sony sono più performanti delle cuffie Sony Playstation sulla stessa fascia di prezzo, perché il logo PS sulla cuffia lo si paga.

Consiglio finale, impostarsi un budget e spendere il massimo del budget, su cuffie non da gaming, ma da ascolto musica, le cuffie da ascolto sono più equilibrate (non pompano i bassi e basta),hanno materiali più nobili (non quella finta pelle che tiene caldo e fa sudare) e probabilmente dei fori più profondi in cui non solo le orecchie saranno più comode, ma godranno anche di maggiore spazialità del suono; di contro spesso i microfoni sono molto basici.

Ovviamente ci sono anche cuffie da gioco per professionisti ma i prezzi sono decisamente alti e comunque anche quelle andranno a competere con cuffie da ascolto di qualità probabilmente più alta.


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti